Articoli: Il futuro di Indemini
 

Indemini fa parte di quella schiera di Comuni per i quali l’aggregazione, nell’ottica della politica cantonale sul tema, non rappresenta più soltanto un’opportunità ma è una vera necessità. Sulla base di questa premessa, individuare qualche svantaggio legato all’aggregazione non è affatto valido. Non possiamo pensare che il Comune possa tornare ai verdi splendori che ancora si possono intravedere attraverso l’immagine proiettata. Non possiamo quindi nascondere l’evidenza: i centri urbani hanno continuato e continueranno a fungere da attrazione per le popolazioni delle periferie, alla ricerca di una vita più comoda. La vita del Comune, riducendosi progressivamente il numero degli abitanti, s’inaridisce di pari passo e resta priva di contenuti.

L’ammissione di un ente locale periferico in un’entità amministrativa di più grandi dimensioni, oltre a consentire alla popolazione di fruire di servizi continuati ed estesi, di prestazioni specialistiche e di un’attenzione costante nei confronti del territorio, permetterà al cittadino di godere di una pressione fiscale minore rispetto a quella odierna. In sostanza, dunque, l’aggregazione non porterà che vantaggi ad Indemini.

Verso il futuro senza dimenticare il passato (Indemini agli inizi del '900)

Il 25 novembre 2007 il progetto di aggregazione comunale è stato accettato dalla citatdinanza di Indemini con 27 SI e 7 NO. Si sono in seguito avviate le normali procedure previste dal Cantone le quali hanno portato al voto di conferma da parte del Granconsiglio per il quale il progetto aggregativo stato approvato il 23 giugno 2008.. Le prime elezioni per la costruzione del Municipio e del Consiglio Comunale del nuovo comune di Gambarogno avranno luogo nel mese di aprile 2009.

Il punto: Prospettive finanziarie
> Moltiplicatore politico 85%
> Potenziale d’investimento annuo: 3 Mio
> Priorità negli investimenti: oggi i Comuni prevedono investimenti per ca. 25 Mio su 4 anni. Anche il nuovo Comune non sarà in grado di finanziare tutti i progetti

Il punto: Aiuti finanziari
> 6 Mio Fr. Contributo di risanamento per i comuni di Indemini e Contone;
> 6 Mio Fr. per progetti di sviluppo;
> Sostengo al progetto “Rivivere Sciaga” 700'000 CHF

Il punto: Impegni vincolanti per il Cantone
> Nessuna cessione di strade (eccetto Caviano e S. Abbondio dopo il risanamento)
> La strada per Indemini continuerà ad essere finanziata dal Cantone
> Garanzia dei contributi per opere sovracomunali per l’approvvigionamento idrico

 

Album fotografico Visitare Indemini Contatti TrasportiArchivio; Ufficio postale Funzioni religiose
Admin Login
Prezzi Ostello
Prezzi Bottega dell'Artista
Trasporti Pubblici TI
Comune Gambarogno